Altri articoli
di 0
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
16.12.2019
L’Ufficio dell’ispettorato del lavoro ha pubblicato le date dei corsi di formazione inerenti la Legge federale sul lavoro e relative Ordinanze, previsti durante l’anno 2020
12.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2019
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Con il lavoro a maglia
si spiega la finanza
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Effetto serra costante
rischio del nostro futuro
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

DIARIO di Giuseppe Zois
Lavoro e malessere
ci battono due volte
Giuseppe Zois


Caro Diario,
dopo l’ornamentale, classica cornice di auguri e brindisi per Capodanno, non è molto gradevole iniziare il primo foglio del 2020 con note inquietanti. Due notizie convergenti di questa settimana impongono però una riflessione, c’è di mezzo la qualità del vivere. Visto come siamo costretti - la più parte di noi - a subire la temperie sociale, è opportuno attrezzarsi sul come attenuare i colpi e, ancor più, su cosa mettere in atto.
LE NOTIZIE, per cominciare. La prima: in 6 anni, dal 2012 al 2018 le assenze sul lavoro a causa di malattie psichiche hanno fatto un balzo del 70% e in 6 casi su 10 si tratta di esaurimenti o depressioni. La seconda: è in forte aumento il consumo di sonniferi fra gli anziani e il Ticino figura nelle posizioni di testa. Il rilevamento - fra 69 mila over 65 - dice che uno su 5 ha assunto benzopirene. I due dati sono il termometro di un esteso disagio.
FATTORE largamente precipitante è di sicuro il ritmo vorticoso impresso dalla modernità. L’imperativo globale è correre, con postumi anche in età Avs. Non possiamo consegnarci inermi alla spirale dell’appesantimento esistenziale. A profitti spesso stellari corrispondono continui tagli sull’organico. Lavoratori spremuti come limoni, per giunta con l’incubo-robot. Con sguardo lungo, Luciano Gallino, uno studioso che s’era occupato a fondo delle trasformazioni del lavoro e dei processi produttivi nell’epoca della globalizzazione, aveva lanciato un allarmato Sos. "Siamo stati battuti due volte. Abbiamo visto scomparire due idee e relative pratiche che giudicavamo fondamentali: l’idea di uguaglianza e quella di pensiero critico". Il principio di uguaglianza ha fatto un lungo cammino dalla Rivoluzione francese in poi. Stando in tema, pensiamo ai sindacati, all’ingresso del diritto nei luoghi di lavoro, all’istruzione libera e gratuita per tutti fino all’università, ai limiti posti alle attività speculative di certa finanza...
ADESSO vediamo l’orizzonte temporale della persona restringersi, quasi una sorta di adeguamento alla brevità e discontinuità del lavoro. Il risultato, mi disse in un’intervista, è quello di personalità fragilizzate che debbono impasticcarsi per reggere alla pressione su qualsiasi posto lavorativo. Siamo alla generazione della precarietà.
L’INTERROGATIVO cruciale posto da Luciano Gallino resta attualissimo: se la politica la fa il capitale, come si può far politica per opporsi al capitale? Purtroppo fin qui sono stati i politici a battersi affinché la finanza si sviluppasse oltre ogni limite. Sarà possibile che "la scienza e l’arte di governare" riprendano il giusto primato?
19-01-2020 01:00

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Prosegue
la protesta
antigovernativa
in Cile

Come evolve
la crisi
del vulcano
nelle Filippine

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00