Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Ritorna la grande crisi
delle case non affittate
L'INCHIESTA

Crolla drasticamente
il numero di migranti
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Una passione comune
per il sovranismo Usa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Dietro le autonomie
solo forza economica
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'agonia del Califfato
non esclude attacchi
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
13.10.2017
Concorso letterario "Castelli di carta" – Cerimonia di premiazione, martedì 24 ottobre 2017, ore 18.30
13.10.2017
Aggiornata la pagina Protezione ABC con la pubblicazione dei dati statistici inerenti gli interventi del picchetto NOI nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
04.10.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 16 ottobre 2017.
28.09.2017
Pubblicati i dati statistici del passaggio di autobotti con merci pericolose sull'autostrada A2 presso Coldrerio nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
26.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2017
25.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2017
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio



IL PUNTO di Gerhard Lob
Immagini articolo
Le incerte fatiche
di Christian Levrat
Gerhard Lob


Non ha ancora digerito il risultato della votazione sulla riforma vecchiaia 2020. Christian Levrat, da quasi 10 anni presidente del Partito socialista svizzero, se l’è presa in particolare con i giovani socialisti e sindacalisti che nella Svizzera francese avevano combattuto questa riforma. È convinto che con il loro sostegno la riforma sarebbe passata. "Alcuni hanno segnato l’autogol del secolo", rimprovera Levrat a queste cerchie politiche che stanno più a sinistra di lui.
Per Levrat questa situazione è particolarmente antipatica visto che lui stesso spesso non si trova distante dai giovani socialisti. Vediamo ad esempio l’iniziativa denominata "99%", una iniziativa lanciata dalla Gioventù socialista con l’obiettivo di tassare maggiormente l’1% degli svizzeri più ricchi. Alcuni esponenti social-democratici erano contrari. Ma adesso non solo il Ps sostiene l’iniziativa ufficialmente, ma Levrat stesso prenderà posto nel comitato d’iniziativa - una iniziativa già denominata "estrema" dall’altra sponda politica.
Sicuramente è giusto parlare di giustizia sociale, come è giusto discutere dei salari manageriali troppo alti. Ma è anche giusto chiedersi con quali misure si può raggiungere più giustizia sociale. La storia insegna che il popolo svizzero tradizionalmente non è favorevole ad introdurre delle misure statali oppure tetti massimi col obiettivo di punire i ricchi. Questo si è visto con il risultato della votazione sull’iniziativa popolare che proponeva di fissare un rapporto massimo di 1 a 12 fra lo stipendio più alto e quello più basso, bocciato da popolo proprio tre anni or sono. Infatti questo risultato non voleva dire che la popolazione era d’accordo con i mega-stipendi, ma era contrario a regolare gli stipendi all’interno di imprese private con una prescrizione considerata rigida, e questo persino iscritto nella Costituzione.
Con il "99%" la sinistra rischia di fare la stessa fine. È più che improbabile che il popolo svizzero accetterà una "Sondersteuer", un’imposta straordinaria, di tale tipo, che mira ad una ridistribuzione della ricchezza. Ricordiamo che l’iniziativa prevede che la parte del reddito da capitale che eccede i 100’000 franchi sia imponibile in ragione del 150 per cento. Ma c’è chi rimanda alla iniziativa Minder, cioè l’iniziativa "Contro le retribuzioni abusive" accettata dal popolo e dai cantoni nel 2013, per dire che proposte per limitare i redditi hanno invece anche la possibilità di essere accettate. In questo caso comunque si trattava di regole più soft, visto che la proposta concerneva la legge che disciplina le società anonime svizzere quotate in Borsa. Per Levrat la domanda sarà se vale la pena di impegnarsi per una partita che sembra quasi persa in partenza - visto che lui vorrebbe fare gol.
22-10-2017 01:00

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Convocato
il parlamento
catalano
in settimana

Trump:
Apertura
dei files relativi
al caso Kennedy