Altri articoli
di 0
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Il business d'oro
della sicurezza
L'INCHIESTA

Milioni per le Feste
più consumi e affari
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il "villaggio gallico"
e la piccola Cannes
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Brexit un divorzio
che non avrà vincitori
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dalla Russia a Roma
le avventure degli 007
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.01.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2018
15.01.2019
Concorso per funzioni di direzione e vicedirezione delle scuole professionali secondarie e superiori per il periodo 2019-2023.
09.01.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 21 gennaio prossimo
31.12.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 31 dicembre 2018 alle ore 09.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
21.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2018
20.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, novembre 2018
18.12.2018
Licenziato il messaggio relativo all’approvazione del Piano cantonale delle aggregazioni
12.12.2018
Ampliato il ventaglio dei colori per le mappe della qualità dell'aria [www.ti.ch/oasi]
09.12.2018
Nuovo orario 2019 per i mezzi di trasporto pubblico in Ticino [www.ti.ch/trasporti]
07.12.2018
Concorsi scolastici 2019/2020 - è aperto il concorso per la nomina e l'incarico di docenti e operatori

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE PAROLE di Franco Zantonelli
Immagini articolo
Il "villaggio gallico"
e la piccola Cannes
Franco Zantonelli


Il riottoso "villaggio gallico in riva al Ceresio", per citare l’espressione coniata da Claudio Zali, ha la vocazione della piccola Cannes. Così, almeno, la pensa il linguista Alessio Petralli. Proprio lui a Capodanno ha stupito tutti, quantomeno la gran parte dell’opinione pubblica, proponendo di trasformare il lungolago di Lugano in una sorta di Croisette. Costo dell’operazione sui 100 milioni.
La "visione" di Petralli, come lui stesso ha definito la sua proposta, rientra nel bailamme di iniziative tese al rilancio turistico del Ticino che non sempre fanno l’unanimità. Si pensi, tanto per citarne una, all’opposizione che sta incontrando la passerella sull’acqua da Ascona alle isole di Brissago, concepita ad immagine e somiglianza di quella realizzata dallo scultore Christo sul lago d’Iseo. Finora, per contro, l’idea della Croisette sembra aver raccolto più consensi che pareri contrari. Vedremo come andrà se e quando gli abitanti del "villaggio gallico" saranno chiamati alla cassa.

I nuovi governanti italiani si sono invaghiti della democrazia diretta e puntano ad introdurre, accanto alla formula del referendum che già esiste, l’istituto dell’iniziativa popolare. Il che presuppone una profonda riforma costituzionale, visto che lo Stato lascia poco spazio ai diritti popolari a vantaggio del potere del Parlamento.
È comunque interessante la parte del dibattito che riguarda il quorum. Ovvero, diversamente da quel che capita da noi in Svizzera, soprattutto il vicepremier Matteo Salvini vorrebbe stabilire una soglia di votanti al di sotto della quale l’esito di un’iniziativa non è valido. "Perché non siano in 10 a decidere per tutti", ha detto nei termini spicci che lo contraddistinguono. E se si pensasse anche in Svizzera ad un quorum? Magari aumentando, pure, il numero delle firme necessarie per lanciare un’iniziativa popolare e un referendum.

Come si dice "cin cin" in swahili? In Africa lo stanno imparando visto che dallo scorso anno è sul mercato il Dian Diallo, il primo champagne di un produttore di quel continente. Anche se le uve provengono dalla regione di Reims e lo champagne viene imbottigliato in Francia. L’intuizione è stata di Mamadou Dian Diallo, un franco-guineano che ha avvertito l’interesse della classe media africana, per i prodotti del lusso.
La stessa Africa sta pian piano crescendo economicamente, nel suo insieme, tanto che, nel 2018, il prodotto interno lordo continentale è aumentato del 4,1%. Tornando allo champagne Dian Diallo, lo possiamo trovare in 4 cuvée: brut tradizione, brut prestigio, cuvée reserve e brut rosé. Quanto basta per imparare a dire "cin cin" in swahili.
13-01-2019 01:00
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Francia,
nono sabato
di protesta
dei gilet gialli

USA:
lo shutdown
diventa
un record