Le testimonianze tra la gente dopo la rivoluzione "green"
'Orgogliosi della svolta
Oslo è una città migliore'
ALESSANDRO RICCI DA OSLO


Nel giorno più lungo dell’anno, Torggata, una delle vie più famose di Oslo, si anima di turisti e residenti alla ricerca di bar alla moda e di un piatto di salmone gourrmet. Quella che prima era una zona malfamata e sconsigliata dagli abitanti, è oggi una delle zone più alla moda. "Qui una volta c’erano solo tossici, adesso invece è uno dei quartieri migliori di Oslo - dice Inger, 19 anni, studentessa - grazie al progetto di rigenerazione urbana, dove c’erano le auto adesso ci sono le persone". E sulla lunga via che va dal centro, fino al fiume Akerselva, si attraversano diversi stili architettonici che virano dal post industriale al moderno.
Franciscu, 60 anni, vive da 30 anni a Oslo e tutti i giorni torna a casa in bici, in un quartiere periferico lungo il fiume. "Certo - dice - che sono orgoglioso di vivere in una città che è la capitale verde europea. Non utilizzo più la mia auto e mi sposto solo con mezzi pubblici e bicicletta. Se posso fare qualcosa per l’ambiente ne sono felice".
Ed essere orgogliosi della svolta verde della capitale è un sentimento piuttosto comune in città. Tra un bicicletta parcheggiata all’angolo e un monopattino elettrico sul marciapiede, John, 46 anni, assistente sociale, si lamenta del fatto che qualcuno non abbia ancora ben capito come muoversi sulle due ruote. "Ma certo, la città adesso ha tutto un altro aspetto, si vedono bici ovunque ed è impensabile utilizzare l’auto, senti che silenzio che c’è qui".
Tutto merito dell’amministrazione comunale, che "ha reso più semplice spostarsi con i mezzi pubblici e ha aumentato il prezzo dei parcheggi. Sarei anche favorevole all’introduzione di un pedaggio per accedere in città", sostiene Bente, 62 anni, pensionata. Le fa eco Yrgvill, 41 anni, proprietaria di un negozio che si occupa di riciclare vestiti e di venderne di nuovi. "Chi dice che disincentivare la mobilità privata possa essere deleterio per i negozi non capisce che una città più a misura d’uomo permette di viverla meglio, di conseguenza sia i visitatori che i residenti sarebbero stimolati a rimanere di più".
Ma c’è anche chi, pur essendo felice della svolta green di Oslo, lamenta una certa ipocrisia, come Even, studente appena 18enne, "se è vero che la città di Oslo è verde, lo stesso non si può dire della nazione. Stiamo semplicemente spostando il problema al di fuori del centro città. Ricordiamoci che siamo pur sempre una nazione che ha creato la sua fortuna grazie al gas e al petrolio".
07.07.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
23.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 4 novembre 2019
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il forte "Zar Vladimir"
va indietro nel tempo
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brasile: Lula
torna libero
dopo 19 mesi
di carcere

Spagna:
Sanchez
sfida
Vox

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00