Opinioni a confronto su un progetto di "Swiss Medical"
"Medici da pagare
soltanto a forfait"
PATRIZIA GUENZI


"Lo definirei l’uberizzazione del sistema sanitario. E funziona probabilmente bene per le persone sane, un po’ meno per i malati cronici o gli anziani". L’esperto di economia sanitaria Bruno Cereghetti paragona il progetto di Swiss Medical Network al servizio di trasporto automobilistico privato che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti. "Con una rete di cure e assistenza cui farebbero capo selezionati partner della salute pagati a forfait - spiega Cereghetti -, il rischio è quello di razionare le prestazioni per non spendere di più di quanto preventivato. Se oggi dobbiamo gestire un eccesso di cure, non vorrei un domani avere il problema opposto, con una mancanza".
Certo, qualsiasi rete di cure un risparmio lo porta indubbiamente, ammette Bruno Cereghetti. Tuttavia, aggiunge, "non vorrei che questo risparmio lo pagassero solo i pazienti - osserva -. Ripeto, non sono preoccupato per le persone sane, ma per quelle con patologie croniche, per gli anziani". E Cereghetti fa un esempio: "Recentemente il dottor Franco Cavalli ha detto che il venti per cento dei casi oncologici arriva in ritardo al sistema terapeutico. Ciò significa più rischi per i pazienti e ovviamente più spese in generale. E oggi il problema di un razionamento delle cure per fortuna non esiste".
Insomma, risparmiare sì, ma non a tutti i costi. E, soprattutto, non a scapito dell’offerta. "Una razionalizzazione del sistema ci vuole. Ma un razionamento può essere molto pericoloso". E aggiunge: "La forfetizzazione esiste già in ambito ospedaliero e presenta non poche problematiche. Portare questo sistema anche nell’ambulatoriale non mi sembra una buona soluzione".
Le perplessità di Cereghetti sono indipendenti dal fatto che la rete proposta da Swiss Medical Network potrebbe essere privata o pubblica. "Cambia poco - spiega -. Un sistema di questo tipo sino a quando è realmente efficace e funzionale? Sulla carta sì, ma al lato pratico penso proprio di no. Senza dire dell’aumento del carico amministrativo che creerebbe".
Cereghetti da sempre insiste nel dire che va cambiato il sistema, altrimenti i costi a carico delle casse malati saranno destinati a salire e dunque anche i premi degli assicurati. "Il motivo è semplice - dice -. La spesa maggiore è legata a quattro fattori principali: l’invecchiamento della popolazione, le nuove e più performanti tecniche mediche, molto costose, e la democraticità dell’accesso alle cure che ha un costo. Ecco, non vorrei che la proposta di cui stiamo discutendo incidesse soprattutto su quest’ultimo aspetto".
06.10.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
23.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 4 novembre 2019
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il forte "Zar Vladimir"
va indietro nel tempo
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brasile: Lula
torna libero
dopo 19 mesi
di carcere

Spagna:
Sanchez
sfida
Vox

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00