Il diario
Per quanti desiderano
prenotare il futuro
GIUSEPPE ZOIS


Caro Diario,
foglio dopo foglio, ci ritroviamo all’ultimo di questo 2019. Ogni separazione lascia addosso un velo di malinconia, come succede nelle stazioni, quando si accompagna un amico e si vede la luce rossa lampeggiante dei fanalini, sul vagone che chiude il treno, allontanarsi nel buio. Questo tempo così velocizzato a volte disorienta.
NON è un’impressione soggettiva, se n’è fatto interprete l’ex-Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, tornato in cronaca dopo una voluta eclissi. Parlando a San Francisco, lui, l’uomo del "si può fare" e della speranza, si è confessato smarrito. "La gente non sa più che cosa è vero e cosa no. L’impresa più difficile sarà ricreare una conversazione comune e una cultura comune". Un traguardo arduo in un’epoca in cui vanno di moda servizievoli camerieri e untuosi yes men. Si impone comunque un’apertura a "opinioni contrastanti e alle diversità razziali e sessuali che non sono una concessione, ma un aiuto indispensabile per illuminare angoli della realtà che altrimenti resterebbero oscuri".
MENTRE si parla molto di clima e ambiente, con vertici internazionali ai quali non segue coerenza di fatti, l’ex-numero 1 della Casa Bianca ha proposto una ricetta che farebbe del bene a tutti: "Dobbiamo imparare a fare di più con meno". È sperimentato: la serenità non nasce per caso e non la troveremo come dono impacchettato sotto l’albero di Natale: è il frutto di una vita in cui si sappia far bastare l’essenziale (che ha, come ben sappiamo, il limite di "essere invisibile agli occhi").
GUAI tuttavia a congedarsi dall’anno con pensieri rassegnati. Tra i momenti incoraggianti di casa nostra mi piace ricordare l’iniezione di positività e di ottimismo data da Aurelio Sargenti, alla cerimonia di maturità nel giugno scorso (Liceo 2 di Savosa). Gli studenti di oggi, disse il direttore, "dovranno vivere in una società sempre più complessa, consapevoli che faranno un lavoro che ancora non c’è". Decisivo proiettarsi nel nuovo con responsabilità, coscienti che "il solo individuo può fare ben poco. Occorre unirsi e collaborare, verso un insieme di valori, facendo barriera alla disumanità... chi con una valigia colma di speranza e fantasia (i giovani), chi con un bagaglio ricco di esperienza (gli adulti)".
PAROLE chiave diventano educazione, rispetto, solidarietà, libertà, ambiente. Vale per tutti una certezza: "la conoscenza non si acquista, ma si conquista e sa arricchire chi dà e chi riceve; la curiosità e l’amore danno un senso al nostro vivere". È il modo più garantito per prenotare il futuro.
22.12.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
16.12.2019
L’Ufficio dell’ispettorato del lavoro ha pubblicato le date dei corsi di formazione inerenti la Legge federale sul lavoro e relative Ordinanze, previsti durante l’anno 2020
12.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2019
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Con il lavoro a maglia
si spiega la finanza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Effetto serra costante
rischio del nostro futuro
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Prosegue
la protesta
antigovernativa
in Cile

Come evolve
la crisi
del vulcano
nelle Filippine

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00