function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Piano del G7 alternativo all'influenza economica della Cina
Immagini articolo
Il vertice delle democrazie
contro "la via della seta"
R.C.


Economia, politica estera (in contrapposizione alla Cina) e assistenza sanitaria hanno tenuto banco, ieri, sabato, al secondo giorno del vertice del G-7 in Cornovaglia, in Inghilterra. Al termine delle discussione, i leader delle sette maggior economie (non c’è più la Russia) si sono impegnati a cedere collettivamente fino a un miliardo di dosi di vaccini al resto del mondo, a cominciare dall’Africa, che finora ha inoculato a malapena il 2% della sua popolazione.
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, nella sessione dedicata alla politica estera, ha posto l’accento sulla  sfida di un "fronte delle democrazie" alla Russia e soprattutto alla Cina criticata per le violazioni dei diritti umani ai danni della minoranza musulmana uigura costretta anche a lavori forzati.
I leader del G7 hanno quindi approvato un piano globale sulle infrastrutture per i Paesi a basso reddito in risposta alla Via della Seta lanciata dalla Cina. Si tratta del "Build Back Better World (B3W), "ricostruire meglio per il mondo", proposto dagli Usai, critici nei confronti della "diplomazia del debito" cinese. La Cina ha investito miliardi in grandi programmi infrastrutturali nei Paesi in via di sviluppo, soprattutto in Africa e Asia, costruendo porti, ferrovie, autostrade. I leader del G7 intendono offrire una partnership ai Paesi in via di sviluppo "basata sui valori, di alto livello e trasparente". Non è ancora chiaro come verrà finanziato il piano del G7.  Nell’ultima giornata del vertice - oggi, domenica - terrà banco il tema cruciale del clima e di una politica più verde.
12.06.2021


LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Cina un Paese-partito
frenato dai suoi leader
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
"Le navi delle ong
attirano i barconi"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La tranquilla città
del killer fantasma
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
I movimenti verdi europei
colorano la sbiadita politica
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
La protesta dei giovani
dalla piazza vada nelle urne
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

50 anni fa
moriva
Jim Morrison

Tigre:
allarme Onu
sulla carestia

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00