Le prospettive dei Verdi secondo Nicola Schönenberger
Immagini articolo
"La nostra 'onda'
ora sta arrivando"
CLEMENTE MAZZETTA


Con un’altra "Greta" (Gysin), candidata al Nazionale, i Verdi provano a riconquistare una centralità politica che sembrava persa. "Mai nome è stato così indovinato - osserva Nicola Schönenberger, capogruppo dei Verdi -. In Ticino è arrivata l’onda verde". O sta arrivando.
La vostra lista è congiunta al Ps. Un ritorno al passato?
"Le tensioni che ci sono state con il Ps sono superate. Ci confrontiamo sui temi con chiunque. Sui temi ambientali, di fatto, il Ps è da sempre vicino alle nostre posizioni".
Siete ritornati in parlamento con 6 seggi. L’avete sfangata?
"Di più. Abbiamo preso in mano un partito fortemente diviso e ne abbiamo ricostruito la credibilità con volti nuovi. Per noi è stato un successo, dal quasi niente a 6 seggi".
Grazie anche a Greta... Thunberg.
"Il tema del cambio climatico era presente nel nostro programma. Ma l’entrata in scena del movimento ‘Fridays for future’ ci ha aiutato".
Oltre alla fine del mondo, continuate a pensare anche alla fine del mese, ai salari minimi.
"Sì, ma anche questo tema è da vedere in relazione alla sostenibilità. Perché il dumping sui salari, che ha portato ad una massiccia sostituzione di manodopera dei residenti, ha avuto un effetto sul traffico, sulla vita quotidiana".
La vostra proposta è ancora in Gestione.
"Purtroppo c’è stato un gioco deplorevole dei partiti che non sono riusciti ad arrivati al prima della fine della legislatura".
E ora che fate, ritornate a palare di ambientalismo?
"Lo abbiamo fatto due anni fa cambiando la strategia. I temi ambientali sono diventati generali e inclusivi".
Temi non solo vostri, ora anche del Plrt?
"Ben vengano altri partiti che si rendono conto dell’emergenza climatica, su cui noi pensiamo di avere idee e credibilità".
Avete detto no al porto del Gambarogno, dite no all’aeroporto. Siete il partito del no?
"Quando le scelte dell’ente pubblico si scontrano con i principi della sostenibilità inevitabilmente dobbiamo opporci. Ma non siamo per l’opposizione fine a se stessa. Anzi".

c.m.
09.06.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
16.12.2019
L’Ufficio dell’ispettorato del lavoro ha pubblicato le date dei corsi di formazione inerenti la Legge federale sul lavoro e relative Ordinanze, previsti durante l’anno 2020
12.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2019
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Con il lavoro a maglia
si spiega la finanza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Effetto serra costante
rischio del nostro futuro
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Prosegue
la protesta
antigovernativa
in Cile

Come evolve
la crisi
del vulcano
nelle Filippine

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00