function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
Lo psicoterapeuta sulle lezioni di sesso a scuola
'Educazione sessuale?
Genitori spaventati"
PATRIZIA GUENZI


Più che rispondere alle domande dei nostri figli dobbiamo spesso chiederci cosa ci sta dietro. Cosa spinge ad avere un certo tipo di curiosità, dubbio, a voler approfondire quel dato aspetto". Alberto Pellai, medico, psicoterapeuta dell’età evolutiva e ricercatore, in sostanza suggerisce ai genitori un costante lavoro di scoperta. Sa bene quanto gli adulti fatichino ad entrare in contatto con i ragazzi e affrontare il tema sesso. Per dar loro una mano, ha da poco pubblicato, con Barbara Tamborini, "Il primo bacio", una guida per genitori ed educatori che cercano le parole giuste per parlare di amore ai ragazzi, aiutandoli a vivere la propria affettività con consapevolezza.
"La difficoltà degli adulti a parlare di sesso con i figli nasce da lontano - riprende l’esperto -. Sono per lo più stati cresciuti da adulti silenziosi e quindi non hanno fatto propria questa parte del progetto educativo". Insomma, senza un buon modello cui ispirarsi anche gli adulti più aperti e disponibili faticano a entrare in contatto con i ragazzi su temi come sesso, amore e sentimenti. Non solo. "Certi argomenti spaventano ancora i genitori - osserva Pellai -. Gli adulti hanno ancora un sacco di dubbi, su cosa è meglio fare o non fare. E spesso preferiscono delegare, alla scuola ad esempio".
Impreparati dunque mamma e papà ad affrontare la curiosità dei figli. Che pensano: se ci fa delle domande daremo delle risposte, noi non sollecitiamo. "Ma intanto quelle risposte il ragazzo è già andato a cercarle da un’altra parte, spesso in Rete dove il rischio di confondere ulteriormente quelle poche certezze è enorme - spiega Pellai -. L’unica cosa che non possiamo proprio permetterci è tacere, soprattutto oggi che i giovani sono tempestati da stimoli troppo grandi per loro".
07.07.2019


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Francia
si riprende
ad andare
a messa

Spagna:
10 giorni di lutto
e piano di riapertura
dal primo luglio

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00